PER I LEADER DI OGGI E DI DOMANI

PNL ORIGINALE, gli articoli

Programmazione Neuro Linguistica (PNL) con accreditamento scientifico

Corsi

I corsi di PNL e quelli che incorporano PNL e PNL Nuovo Codice

Guida gratis alla PNL

Accedi alla guida gratuita alla PNL della Scuola di Alta Formazione Talenti

Calendario corsi

Il calendario dei corsi di PNL e di PNL Nuovo Codice

Virginia Satir: la biografia

Una biografia di uno dei modelli ispiratori di Bandler e Grinder nei loro primi sviluppi della PNL


Virginia Satir (26 giugno 1916 - 10 settembre 1988) è stata una famosa autrice a psicoterapeuta americana, famosa in particolare per il suo approccio alla terapia familiare e al suo lavoro con Systemic Constellations. E' anche molto conosciuta per aver creato il Modello per il Processo di Cambiamento di Virginia Satir, un modello psicologico sviluppato attraverso studi clinici. Molti guru del cambiamento manageriale e organizzativo degli anni '80 e '90 usano questo modello per spiegare come il cambiamento influenza le organizzazioni.


Primi anni


E' nata nel 1916 a Neillsville in Wisconsin, la più vecchia di cinque figli di Oscar Alfred Reinnard Pagenkopf e Minnie Happe Pagenkopf. A cinque anni si ammalò di appendicite, ma la madre si rifiutò di portarla dal dottore, essendo una Cristiana Scientista. Quando il padre decise di farla ricoverare Virginia fu costretta a molti mesi di ospedale per guarire.


La Satir imparò a leggere a tre anni, e a nove aveva già letto tutti i libri della piccola biblioteca scolastica. A cinque anni decise che da grande sarebbe diventata una "detective per bambini che indagava sui genitori" (a children's detective on parents). Più tardi spiegherà che "non sapeva di preciso che cosa avrebbe cercato, ma aveva capito che c'erano molte cose che accadevano nelle famiglie che non erano subito visibili".


Nel 1929 la famiglia si spostò a Milwaukee per permetterle di frequentare il liceo. Siccome i suoi anni alle superiori coincidevano con la Grande Depressione trovò un lavoro part time e frequentò più corsi possibili arrivando a diplomarsi in anticipo, nel 1932. Subito dopo si iscrisse alla Milwaukee State Teachers College, continuando con vari lavori part-time.


Carriera da terapeuta


Cominciò il suo lavoro con le famiglie nel 1951, e nel 1955 lavorava all'Istituto Psichiatrico dell'Illinois, incoraggiando i terapeuti a lavorare sulle famiglie invece che sugli individui. Nel 1962 si trasferisce in California, contribuisce a fondare il Mental Research Institute di Palo Alto e comincia il primo programma formale di terapia familiare mai progettato.


Una delle idee più innovative della Satir era quella del "problema superficiale": raramente era il vero problema, ma il modo in cui le persone reagivano alla situazione creava il vero problema. Offrì anche molte intuizioni su come una bassa autostima causasse vari problemi nelle relazioni personali.


Cominciò a pubblicare libri nel 1964, molto bene accolti dalla critica, e a viaggiare per il mondo per trasmettere le sue idee. E' entrata a far parte di importanti commissioni a livello nazionale e viene spesso riconosciuta come la più importante e influente terapista per famiglie in attività.


Influenze


Il lavoro della Satir era tutto orientato dall'obiettivo di "Diventare Persone Più Complete" (Becoming More Fully Human). Come diceva: "La famiglie è un microcosmo. Sapendo come curare la famiglia, so come curare tutto il mondo". Con questa filosofia ha formato gruppi di apprendimento nel Modello Satir nel Medio Oriente, in Europa, in America Latina, America Centrale e Russia.


Le sue numerose fondazioni (Avanta Network, Institute for International Connections e International Human Learning Resources Network) insegnano alle persone come entrare in contatto tra loro ed estendere queste connessioni. Il suo impatto sul mondo si può riassumere nel suo motto: "peace within, peace between, peace among" (pace dentro di sè, pace tra due persone, pace in un gruppo di persone).


PNL


A metà degli anni '70 Virginia Satir viene contattata dai fondatori della PNL, Bandler e Grinder. In quel periodo i due ricercatori stavano studiando i modelli di eccellenza, in particolare nel campo delle terapia e della psicologia. Bandler e Grinder seguireono a lungo il suo lavoro, modellando le sue sessioni con i pazienti con le tecniche delle Programmazione Neuro Linguistica e provando poi a replicare  quello che avevano appreso nella loro attività.


Raccolsero tutti i comportamenti, i pattern verbali, i gesti utilizzati dalla Satir e isolarono le sezioni che erano davvero responsabili delle sue performance eccezionali. Il risultato (assieme al risultato del modellamento di Fritz Perls e all'uso di distinzioni linguistiche tratte dalla grammatica trasformazionale) è il meta modello, e una collaborazione nella stesura del libro Changing With Families (1976).


Grinder racconta che alla fine del loro (suo e di Bandler) lavoro, in segno di ringraziamento, spiegarono alla Satir i risultati del loro lavoro: i pattern e le modalità che lei utilizzava inconsciamente nella sua attività. Il risultato fu che per un certo periodo il suo lavoro ne risentì drasticamente: la sua parte cosciente tendeva a intromettersi e ad analizzare i suoi comportamenti automatici rovinando quindi la sua congruenza e la sua efficacia.

Utilizzando queste informazioni nel momento appropriato, ovvero in sede di rianalisi di quanto fatto e non mentre lo faceva, e ritornando ad agire inconsapevolmente come aveva fatto fino a quel momento Virginia Satir ritorno' in brevissimo a raggiungere i risultati per lei usuali, disponendo anche di una interessante descrizione del suo lavoro.



Tratto da: Wikipedia

Clicca qui sotto per ritornare alla home page di PNL Originale

Vedi i dettagli
Esaurito